Cos'è il Coaching?

Il “Coaching” ha origine negli Stati Uniti alla fine degli anni ’80 prettamente in ambito sportivo, per evolversi e svilupparsi con caratteristiche specifiche anche in ambiti diversi, dalla vita personale a quella professionale. Dagli USA all’Europa, il coaching, come metodo di sviluppo, potenziamento e crescita della abilità personali, si è trasformato in pochissimi anni in una vera è propria professione che ha trovato progressivamente spazio e applicazione in diversi settori. L’Harvard Business Review, nel giugno 2002 dichiarava che il coaching era una delle professioni maggiormente in crescita con un numero di Coach operativi nel mondo che avrebbero dovuto superare i 50.000 entro il 2007.

Le promesse sono state ampiamente ripagate e i numeri sono più che raddoppiati sia in Europa che negli Stati Uniti.

In Italia, si parla di coaching da circa 15 anni, soprattutto nel mondo aziendale dove si è maggiormente sviluppato e nel quale la maggioranza dei coach italiani lavorano.

Coaching, psicologia, psicoterapia e counseling

Il coaching si differenzia nettamente da altre metodiche che non fanno parte della mia metodologia o da attività professionali molto diverse quali la psicoterapia o il counseling con le quali il coaching è spesso confuso. Questa confusione rischia di travisare completamente la “natura” del coaching, un intervento che non si fonda sulla cura di patologie, ma sullo sviluppo e l’autorealizzazione delle persone.

In Italia molti psicologi e psicoterapeuti si sono avvicinati alla PNL fin dalle sue origini nei primi anni ’70 e successivamente anche negli ’80, formando di fatto quella che fu la prima e vera generazione di PNListi italiani. Oggi molti di questi professionisti si sono anche avvicinati al mondo del coaching.

Nonostante questo aspetto sia molto interessante perché ha messo in luce quanto la PNL sia stata ed è ancora oggi, per quanto poco menzionata, alla base di moltissime metodologie, il Coach, come figura professionale, non è né  uno psicologo né tantomeno uno psicoterapeuta, è lontano da qualsiasi forma di terapia, non si occupa di patologie o di problemi inerenti la sfera psicologica e dal suo campo di azione sono escluse diagnosi e prognosi.

Coaching e consulenza

Il Coach non fa consulenza dicendo al proprio cliente cosa deve o dovrà fare né tantomeno dando pareri tecnici specifici in merito. Il consulente ha un lavoro circoscritto e fornisce una consulenza specifica, dando un parere tecnico tipico della propria area professionale.

Chi è il coach e cosa fa?

Il Coach è un professionista che ha sviluppato competenze specifiche per aiutare i propri clienti ad esprimere pienamente il proprio potenziale. E’ un generatore del cambiamento personale che stimola e promuove la crescita delle persone nel pieno rispetto delle caratteristiche che le rendono uniche. Il Coach si focalizza sullo sviluppo delle potenzialità della persona, di un gruppo, di un team o una squadra oppure di un organizzazione, di un azienda, cerca il talento e le abilità per il raggiungimento di obiettivi specifici o per aiutarli ad andare nella “giusta direzione” in linea con i propri valori.

Il coach promuove l’autosviluppo e l’autonomia del proprio cliente ed egli stesso una risorsa. Non si sostituisce mai al cliente, non si propone come un modello da seguire, non fornisce consigli od obiettivi precompilati. Il coach promuove la consapevolezza e la libertà di scelta per far scoprire nuove soluzioni e strade possibili.

Aiuta li cliente ad individuare la direzione, gli obiettivi e a stabilire un piano di azione che permetta di realizzarli nei tempi stabiliti.

Attraverso il linguaggio e l’ascolto attivo, veri e propri strumenti di lavoro, il Coach crea una vera e propria partnership e un confronto libero dal giudizio ricco di feedback migliorativi. Il Coach responsabilizza il cliente per permettergli di passare dal pensiero all’azione aiutandolo a mantenere alta la motivazione affinché non perda di vista gli obiettivi.

Il Coach non giudica e non propone verità assolute. Il Coach con la C maiuscola crede che sia possibile ottenere un risultato con volontà e metodo. Attraverso domande di qualità, feedback continui e costruttivi aiuta le persone, team di lavoro e aziende a realizzare più di quanto potessero immaginare di fare.

Per avere maggiori informazioni contattami

Vuoi diventare Coach professionista?